Gli standard igienico-sanitari vanno a vantaggio dei consumatori e dei fornitori di alimenti

 

Vari episodi letali nel corso degli ultimi anni, ad esempio, e. coli e salmonella, hanno creato un’ondata di interesse per le forme igieniche aggiornate. A questo clamore si risponde con l’attuazione di principi più rigorosi e (negli Stati Uniti) il Food Safety Modernization Act.

La Global Food Safety Initiative (GFSI) è stata lanciata nel 2000 con la motivazione alla base del benchmarking delle norme esistenti e nuove per attuare le regole di igiene aziendale generalmente percepite. Tutte le linee guida affermate dal GFSI riguardano il riconoscimento e la supervisione dei pericoli e dei pericoli alimentari, la rilevabilità attraverso i canali di diffusione del cibo e l’attualizzazione di tecniche praticabili per la revisione degli alimenti quando vengono distinti i problemi. Queste norme si applicano non esclusivamente ai coltivatori e ai fornitori di alimenti, ma in aggiunta a ciascuna progressione della catena alimentare mondiale in modo flessibile. L’obiettivo è impedire che il cibo macchiato arrivi agli acquirenti e rivedere rapidamente la merce rovinata riconoscendo e aggiustando la fonte di qualsiasi problema.

GFSI ha abbracciato i principi che attualmente includono certificazione brc ifs Safe Quality Foods (SQF), British Retail Consortium (BRC), The International Food Standard (IFS) e FSSC 22000 per l’igiene dei quadri di bordo. Ciascuno tende a diversi mercati e bisogni. Tutti si espandono su una fase di analisi dei rischi e punti critici di controllo (HACCP) intesa a distinguere e controllare i pericoli alimentari e i pericoli sporchi. In Nord America, SQF, BRC e FSSC 22000 sono le linee guida più conosciute.

Il Congresso degli Stati Uniti ha inoltre reagito alla richiesta di controlli più severi sul benessere. L’USDA sta fissando la sua ricognizione di fornitori, trasformatori e grossisti di carne e pollame. Inoltre, il Food Safety Modernization Act, emanato nel 2011, conferisce alla FDA un potere espansivo per creare e sostenere linee guida sul benessere sia per la casa che per gli articoli importati. Ciò include la posizione di comandare le revisioni alimentari. Percepisce il lavoro svolto dal GFSI e lavora a stretto contatto con quell’associazione.

I rivenditori di generi alimentari e le reti di ristoranti significative non sono attenti alle linee guida del governo. Wal-Mart, Costco, CVS, H-E-B, Safeway, Sam’s Club, Shop-Rite, McDonald’s e Target richiedono ora ai loro fornitori di ottenere l’accreditamento secondo uno standard affermato da GFSI. Coltivatori, fornitori, trasformatori, confezionatori e grossisti che compongono il cibo con garbo appongono che trascurano di superare revisioni autonome e mantenere le loro affermazioni possono finire per essere cacciati dal mercato.

I due acquirenti e membri della catena alimentare mondiale traggono profitto in modo flessibile dall’utilizzo e dall’attuazione delle linee guida sull’igiene. I disturbi di origine alimentare vengono ridotti e le fiammate vengono controllate immediatamente. I fornitori riducono le loro spese eliminando gli sprechi, eludendo la rilavorazione e raggruppando gli errori e riducendo il rischio. È una circostanza vincente.

About the author

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *